Ed io cammino con te

Sei fuoco, sei brace

e tutto in te è calore.

Sei aria, impetuoso vento.

Sei terra gravida, e questa germoglia.

Sei acqua, e questa è tempestosa.

Lo spirito mi devolve quiete

ed ha un’onesta gioia.

Sei quanto io non potevo

più indugiare,

e ho sospirato a lungo, sai?

Nella conta delle ore

troppi lustri

sono dannatamente

scivolati via.

 

Ora sei luce che si leva,

il crepuscolo degli dei

che ancor mi strega,

ad ogni respiro,

ad ogni anelito.

 

Ancora è rinata la vita,

come eterea araba fenice,

tutto ha il suo corso tra iridi

che bramano incrociarsi,

mani e dita che si sfiorano,

labbra che s’inseguono,

corpi che si chiamano.

 

Ci siamo riconquistati

il tempo mancato

quasi a forza testarda.

E adesso, proprio adesso,

io cammino con te.

 

Gennaio 2017

Carlo Molinari copyright

Photo copyright free

http://carlomolinari.simplesite.com

Annunci

Non più straccio

Il tempo attende

allunga i suoi artigli

mitiga il silenzio carico

pregno di perché.

Il tempo illude,

immette nel tuo animo

troppe interpellanze

a volte senza responsi,

ti sbilenca e fa smarrire

la strada maestra.

Il tempo ammazza

giorno dopo giorno

ti rende una larva umana

ti anestetizza nell’attesa

di un’ora più sciolta, più sicura.

Il tempo fa riemergere

ti ributta nella vita,

gli occhi si slacciano

le membra si stirano

il cuore ribatte all’impazzata.

 

A volte non ho saputo che farmene

a volte l’ho spregiato.

 

Il tempo culla le mie attese

mi ha fatto risorgere,

tempo dei sorrisi

tempo dell’esserci

tempo d’invaghirsi.

 

E di nuovo amare.

 

Marzo 2017

Carlo Molinari copyright

Photo copyright free

Ravvedersi

In notte argentata

stelle come al pascolo

fra innocenti nuvole

han penetrato

la tenerezza del cosmo,

mentre noi

dormiamo ignari

e nulla ancora

abbiam compreso

del divino amore.

 

21/02/2018, ore 4.32

Carlo Molinari copyright

Photo copyright free

Tra te e il mare

Ti ho contemplata

mentre uscivi dalle acque saline

scortata da flebili onde,

dea delle maree, mia Anfitrite,

un lieve stuolo di piccoli pesci

a lambirti le caviglie.

Le chiome di grano

lisciavano scomposte

il tuo collo roseo,

mentre minuscole gocce

imperlinavano le tue membra

stormite da brusca tramontana.

Ed irradiavi folate di sensi,

i tuoi occhi mi scrutavano

vagante tra l’arena e nulla dicevi,

solo un sorriso e mani protese

ad inseguir le mie.

Avrei voluto una tela

e miriadi di sfumature

per dipingerti e renderti immortale,

ma le nostre anime già ora

s’inerpicano nelle azzurrità

ed anche oltre la morte, credici,

proseguirà quest’amplesso

di odori di pelle

e di salmastro cementato

tra le insenature delle labbra.

 

Io ci sarò.

 

 

Da quando mi sono innamorata di te, ogni cosa si è trasformata

ed è talmente piena di bellezza. L’amore è come un profumo,

come una corrente, come la pioggia.

Sai, cielo mio, tu sei come la pioggia ed io,

come la terra, ti ricevo e accolgo.

Frida Kahlo

 

Agosto 2017

Carlo Molinari copyright

Photo copyright free

“Almeno pensami” (Ron)

Trovo che questa canzone di Lucio Dalla, inedita fino a pochi giorni fa, presentata da Ron all’ultimo Festival di Sanremo (che io non guardo mai, ma ho saputo di questa canzone su YouTube), sia intrisa di poesia, tristezza, nostalgia, magia del tutto particolari. Non mi stupisce che sia arrivata solo quarta, senza neanche nessun premio della giuria e/o della critica. Saranno le classifiche di vendita, credo e spero, a darle ragione. La scorsa primavera sono andato a rivisitarmi Bologna, dove ho abitato per 4 anni da universitario, e mi pare di intuire che il video sia stato girato proprio in via D’Azeglio dove Dalla abitava, all’interno di un palazzone che ha il portone che dà proprio sulla via principale. Verso la fine del video si nota un murales che rappresenta Lucio Dalla con il sax che è stato disegnato proprio sugli esterni del primo o secondo piano e che si può scorgere e fotografare benissimo dalla strada (io l’ho fatto). Grande onore al rimpianto Lucio Dalla, artista dalle mille sfaccettature e a Ron, suo grandissimo amico, anche lui artista eclettico e versatile che ha saputo imporsi per la sua bravura già da quando era bambino e partecipava a concorsi canori, spessissimo vincendoli. “Almeno pensami” è un inno al ricordo, a non mollare mai la presa in amore. Sante parole…

Taciuti dissidi (2)

Un mare sconvolto d’inverno

un litorale paradiso di detriti

venti che strepitano suoni d’insulti

nuvole che scaricano rovesci astiosi

ed un gabbiano ad inseguire avanzi,

rimasugli in putrefazione,

deserto fra i deserti, tutto è sedato

solo marmorea galaverna

sugli ombrelloni attorcigliati

d’un tempo appartato.

Reminiscenze serrate

in un giaccone infelice.

 

 

18/02/2018, ore 19.48

Carlo Molinari copyright

Photo copyright free

margraces's Blog

Come l'onda che ci ispira, in un Mare di Grazia

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

A Place For My Head

C'è chi si gode la vita,c'è chi la soffre,invece noi la combattiamo.

Lost Route

Riscopriamo la bellezza della natura, camminando. Itinerari e percorsi adatti a tutti gli escursionisti, prevalentemente nella nostra bellissima Toscana.

La Chimica Delle Parole

L'unica cosa certa è il cambiamento

Luce nel buio

La crisi dei 40 anni in anticipo!

Paroledipaola

sospesa tra finzione e realtà

Lea e l'Inchiostro

L'odore dei libri. Le mani sporche di inchiostro. Ho iniziato a leggere quando ho capito che la mia vita non mi sarebbe bastata.

Argentoblu

Bon ton nella moda

Un Po’ Di Me e Dal Web

Lui fa il sogno lei fa la piuma loro volano

Paradisi Artificiali

Parole in libertà

Oniricosite

I miei sogni sono irrinunciabili , sono ostinati , testardi e resistenti . Luis Sepulveda

Il sogno nascosto❤

"L'amore non conosce barriere. Salta ostacoli, oltrepassa recinzioni, attraversa pareti per arrivare alla sua destinazione, pieno di speranza."

TYT

il lavoro debilita l'uomo e la donna

duepunti

Punto, due punti, ma sì, fai vedere che abbondiamo, abondantis adbondandum.

Monday sun

oggi voglio essere

normagiumelli

Le mie passioni

chiarasaracino's Blog

essere distanti

Adriana Mirando Artista

L'arte, una scorciatoia tra noi e i nostri sogni.

Frammenti di emozioni

Impressioni di un'anima errante

Il Canto delle Muse

"Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata." Gustave Flaubert

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

" una, nessuna e centomila"

essere o non essere, questo è il dilemma.

Il mio giornale di bordo

Il Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni.

Citazioni Della Mia Mente

"Aut insanit homo, aut versus facit." (Orazio)

Beauty From Darkness.

Non pretendo che la Gioia non possa unirsi alla Bellezza, ma affermo che la Gioia ne è uno degli ornamenti più volgari, mentre la Malinconia ne è, per così dire, l'illustre compagna: al punto che non riesco a concepire (il mio cervello è forse uno specchio magico?) un tipo di Bellezza senza l'Infelicità. [Baudelaire]

Rupestreblog

∃x(φ)

Pulsartist

ritmi d'arte di A. Leda