Fiducia nel domani,

ricerca del bene assai perduto,

calma consapevole di ciò

che ancora m’attende

e spirito di rivalsa

per ciò che ho perduto,

a volte senza mia volontà.

È questo il mio presente,

la mia matassa da sfilacciare,

la ricercata pace dell’Io

più profondo.

E c’è anche lei che mi segue,

che mi dà il buon giorno

e mi disseta con le sue parole.

Una presenza quasi silente ma costante

che m’irradia tutta l’anima.

e mi fa sperare in un’alba

dissimile, pregna di raggi dorati

e arancio ocra.

Un incessante divenire

che ha un inizio ma non sembra

avere una fine precisa,

perché all’amare non si dà mai

la parola “fine”.

Che sia così, tempestato

di ardenti e piacevoli sorprese

il giorno di domani, e poi

ancora e ancora.

Una scommessa

su chi forse ama di più.

 

2015

 

Annunci