Non lodatemi per ciò che scrivo,

io sono solo pulviscolo

scaraventato da folate di grecale

sull’impervie rocce

del vivere incantato.

Non crediate ch’io sia poeta,

io sono solo un nuovo errare

sui sentieri dell’esistenza

rivestito ora di chiarore

solo perché ho raccattato

a forza le redini

dei miei passi strascicati.

 

Ma m’infiammo ancora

all’alba incandescente

del mio nuovo millennio.

 

 

05/2017

http://www.facebook.com/carlomolinaripoesia

Foto Pixabay.com

Annunci