Colei che arde

Se questa sera

si canta la verità

allora s’aprano

i cieli ad esaltare

colei che arde,

la stele in mezzo

al deserto arabo,

l’Orsa Maggiore

che si fa complice

delle Pleiadi,

l’onda che infrange

sogni di scogli,

la strada deserta

di arida campagna,

un lembo di nube

che si muta in sorriso,

due occhi ansanti

su talamo segreto,

la mia pelle

la sua vitalità,

il mio petto

la sua sete d’amor

che non si tace,

sensualità palese

passione che suda,

finestra sbarrata

luna nera di peccato,

campana silente

e una mano

che s’insinua,

facendosi tremore.

Carlo Molinari

Foto copyright free

TI CHIAMO AZZURRA

http://www.kimerik.it

Tel. 094151203

Presto l’autunno

Presto

sarà autunno

ma la mia anima

non crollerà

come foglia incenerita,

solo gli inferi

potranno darmi

disperazione,

solo il tuo cuore

intirizzito

potrà darmi

morte d’asfissia.

Carlo Molinari

Foto copyright free

TI CHIAMO AZZURRA

http://www.kimerik.it

Tel. 094151203

Buio cosmico

Non si vive

solo di ricordi,

c’è una stella

che mi guarda

e il suo canto

fa eco alle ali

degli angeli,

buio cosmico

che rallenta

gli spasimi

del cuore.

Carlo Molinari copyright

Foto copyright free

TI CHIAMO AZZURRA

http://www.kimerik.it

Tel. 094121503

Tu soavità

Manda i tuoi baci

alle crespe del mare,

sfiori la tua bocca

le mie dune

d’arcuata cadenza,

il rintocco delle ore

riempia la stanza

di sudore salmodiato,

come Mistral del Sud

vieni ancora

a frusciar la pelle

su chi tace, ma s’apre

all’amor che trascende.

Carlo Molinari

Foto: “Amore e Psiche”, A. Canova

TI CHIAMO AZZURRA

http://www.kimerik.it

Tel. 0941 21503

Dipinti di Mirò

I tatuaggi

delle donne

profumano

di calycanthus

e fili d’erba,

una cascata

di piccole stelle

su spalle bianche,

rituali celtici

su schiene brune

o velati tra le cosce,

sono come pistilli

e baciarne il polline

è brama d’Afrodite,

sono l’accento

d’un tempo

di meraviglia

e d’ostentazione,

tutto va col vento

ma l’ironia

delle donne resta.

Carlo Molinari copyright

Foto copyright free

TI CHIAMO AZZURRA

http://www.kimerik.it

Tel. 0941 21503

Ancor si è impavidi

Luci di stelle

vagabonde

a ingentilire

un cielo di buio,

greggi di nuvole

sconfinate

a oltraggiare

un cuore muto,

la parola

più non s’eleva,

la notte

perde l’incanto,

solo pelle umida

e foglie immobili

a rammentare

che ancor

si è impavidi

per volare oltre.

Carlo Molinari copyright

Foto copyright free

TI CHIAMO AZZURRA

http://www.kimerik.it

Tel. 0941 21503

Amen

Ho indossato

gli anni amari

del buio,

quando cantare

era peccato,

li ho sigillati

nella discarica

della memoria,

erano solitudine

e farsa di vita,

sacchi di pastiglie

e aria da soffocare,

li ho strascicati

digrignando i denti

da cane rabbioso,

giorni fottuti

e assenza di respiro,

spettacoli surreali

di lune orrende

nelle notti

da raccapriccio.

Ho indossato

gli anni amari

del buio

ed ora,

ricco di colori,

se vuoi

te li racconto.

Se riesci

a torturarmi

il cuore.

Carlo Molinari copyright

Foto copyright free

TI CHIAMO AZZURRA

info: http://www.kimerik.it

Tel. 0941 210503

Blog su WordPress.com.

Su ↑