Dal Libro della Sapienza

Buongiorno a voi, stamattina anziché proporre una nuova poesia desidero dedicare un pensiero a tutti coloro che hanno perso un loro caro, giovane o anziano che fosse, di recente o negli anni che sono passati.

E lo traggo dal Libro della Sapienza (3, 1-8), Antico Testamento:

“Le anime dei giusti, invece, sono nelle mani di Dio e nessun tormento le toccherà.
Agli occhi degli stolti parve che morissero, una disgrazia fu considerata la loro dipartita, e il loro viaggio lontano da noi una rovina, ma essi sono nella pace.
Anche se agli occhi degli uomini sono dei castigati, la loro speranza è piena d’immortalità.
Dopo un breve soffrire, saranno largamente beneficati, perché li ha provati e li ha trovati degni di sé;
li ha saggiati come oro nel crogiuolo e li ha graditi come un sacrificio perfetto.
Nel tempo della loro visita risplenderanno e come scintille nella paglia scorreranno.
Governeranno le nazioni e avranno potere sui popoli e il Signore sarà loro re per sempre.
Quanti confidano in lui comprenderanno la verità e i fedeli dimoreranno presso di lui nell’amore, perché la grazia e misericordia sono per i suoi eletti”. ❤️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: