Neve sul deserto

C’è neve sul deserto.

Tuareg con larghi pastrani

cesellati di cristalli d’Africa,

donne che allattano

sotto le pance dei cammelli.

Dune di sabbia impaurite,

non più color delle rose

ma gravide di nuance lunari.

La notte è sempre la stessa,

ma non si vedono più

gli sciabordii di astri siderali

più sfolgoranti d’uno Swarovski.

Solo neve a bioccoli illogici,

che ruzzola cantando,

senza chiarire

perché il deserto s’ammanti

di venature, come nubi

che accarezzano ad Aprile.

Qualche cane al seguito

inveisce e salta impazzito

per giochi di spume mai viste.

Sulle tende del riposo

il tetto sta per soccombere.

Il fuoco s’è spento d’ogni tinta,

non resiste più

ad un gelo senza risposte.

Neanche una falce di luna

a far compagnia,

a dar logica spiegazione

d’un tempo che di notte tradisce.

Eccomi,

oggi vedetemi così.

Anch’io plasmato silente

sul nudo Sahel,

d’amor muto e di folgore di vita,

lentamente affievolita.

Carlo Molinari

http://poeti2000.webnode.it

Una risposta a "Neve sul deserto"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: