Parole in volo 2008

“Sono anima, sono uomo”

 

 

La bufera di neve

ha cristallizzato

le luminarie di Natale.

Ovattate nell’inerzia della sera

le cadenze distanti della città

e un fischio di treno

che trasvola verso Stephanplatz.

Rivivrei anch’io

quella calura viennese,

sui terrapieni del Danubio

e una scorazzata

alle locande di Baden Baden.

E protendermi ancor oltre

verso le sponde di Balaton

o a quel giorno solenne

nella casa del popolo di Miklosfa.

Infiniti agri di lavanda e girasoli

in Bretagna, smisurato verde

a Hyde Park, ritrattisti a Montmartre

e in Piazza Navona,

folle che s’intersecano

a Trafalgar Square.

 

Sono anima, sono uomo,

poco importa, sono qui.

 

L’esecrabile ansia

a questa desertica cucina

m’inchioda.

Non mangio più gulasch

ma ingurgito aria e pastiglie.

 

Sono anima, sono uomo,

poco importa, ero qui.

 

 

2008

 

Finalista al premio letterario “Parole in volo 2008”, Chioggia (VE), e pubblicata nella rivista “Il Filo” (poesia e letteratura italiana), 2008.

Photo copyright free

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: