Come ninfea di Monet

Scrivo per te

come ninfea di Monet,

non ho pennelli tra le dita

ma fogli che mietono brividi,

non ho tele da immortalarti

ma una penna che striscia parole,

e il vento solo conosce il mio osare

e il vento solo perdona il mio cuore.

Scrivo per te

come ninfea di Monet,

quando l’estate di scogli già tace

e le fronde han cessato di frinire,

non ho che versi gracili

che ti musico come rondò di Vivaldi,

non ho che un viso scabro

che ti va bramando nella galaverna,

e il vento solo conosce il mio osare

e il vento solo perdona il mio cuore.

Carlo Molinari

Foto: “Le ninfee” di Claude Monet

3 risposte a "Come ninfea di Monet"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: